Mamacrowd

Candida un progetto

Approvato il regolamento Crowdfunding unico per l'U.E.

13 ott 2020

CROWDFUNDING

EQUITY CROWDFUNDING

STARTUP

EUROPA

Lo avevamo preannunciato a luglio quando, dopo due anni di studi, mancava solo il consenso da parte del parlamento europeo per poter leggere Il primo regolamento dell’Unione Europea sul crowdfunding (“European Crowdfunding Service Providers”, o ECSP).

L’approvazione da Bruxelles è arrivata lunedì 5 ottobre, a giorni il regolamento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione.

Entrerà in vigore circa 12 mesi dopo la sua pubblicazione ma è previsto un ulteriore anno di “transizione”, al termine del quale le normative nazionali saranno sostituite da ECPS e i portali che non avranno i requisiti per il nuovo regolamento non potranno più operare.

IN COSA CONSISTE?

Il regolamento dell’Unione Europea sul crowdfunding permetterà a piccole e medie imprese di svolgere round di investimento in alcuni paesi dell’Unione Europea, attraverso portali autorizzati, che avranno la possibilità di raccogliere fino a 5 milioni di euro per anno, sotto forma di capitale di rischio, prestito, titoli di debito o obbligazioni.

È prevista anche la creazione di un registro pubblico europeo che conterrà le piattaforme autorizzate e sarà gestito dall’Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei Mercati.

Riportiamo un commento pieno di soddisfazione da parte dei referenti di European Crowdfunding Network:

“Siamo estremamente felici per l’introduzione di una normativa europea armonizzata per il crowdfunding. Questo primo, importante risultato è il frutto del lavoro condotto negli anni passati, in stretta collaborazione con le istituzioni europee e le principali piattaforme di crowdfunding in Europa, ed è per questo che lo riteniamo un ottimo punto di partenza. Ci auguriamo che ECSP possa finalmente fornire quel quadro di riferimento necessario a permettere il consolidamento del settore del crowdfunding, rendendo di facile accesso a tutti gli operatori i pieni vantaggi di un Mercato Unico dei Capitali in UE. Questo è solo un primo passo, ci aspettano mesi di lavoro intensi per portare a termine l’operazione di adattamento degli ordinamenti nazionali. Come ECN, siamo pronti ad estendere i nostri sforzi e a facilitare il dialogo tra gli enti regolatori che dovranno trovare modalità di raccordo efficaci con ESMA, e gli operatori del mercato che dovranno poi soddisfare i nuovi requisiti.”

…E MAMACROWD?

L’autorizzazione ad operare, previa verifica dei requisiti richiesti dal nuovo regolamento, sarà sempre di competenza dell’ente nazionale di riferimento, nel caso italiano CONSOB. Per i portali che come Mamacrowd sono già autorizzati, i processi per passare al nuovo regolamento saranno semplificati, mentre si faranno delle verifiche più approfondite per nuove realtà che vorranno inserirsi nel mercato europeo.

Scopri le campagne attive:

Clicca qui

Chi Siamo

Chi Siamo

Come iniziare

Press

News

Informazioni Societarie

Registro Ufficiale Consob

Arbitro per le controversie finanziarie

L'equity crowdfunding

L'equity crowdfunding

Obblighi del Gestore

Gestione del portale

Investire nel Crowdfunding

Info sulle Offerte

Benefici Fiscali

Verifica di Appropriatezza

Regime alternativo intestazione quote

Supporto

Supporto

FAQ

Policy conflitti di Interesse

Privacy

Privacy Offerente

Cookies

Termini

Normative

Social media

facebooktwitterinstagramlinkedinyoutube

© 2020 SiamoSoci Srl - P.IVA IT07464370969 - Via Timavo 34, 20124 MI - C.S. € 73.267,04 i.v. - PEC siamosoci@legalmail.it - Iscr. n.8, delib. 19002 del 06/08/14