Regime di Dematerializzazione

Cosa sono i Titoli Dematerializzati?

Sono quei titoli o strumenti finanziari, privi di un certificato cartaceo, iscritti contabilmente su di un registro elettronico presso un intermediario finanziario abilitato .

Ad esempio la negoziazione sui mercati di Borsa Italiana di azioni o obbligazioni avviene esclusivamente in forma dematerializzata, ovvero senza alcun “passaggio fisico” di certificati cartacei.

Per ciascuna emissione di strumenti finanziari l'Offerente deve scegliere un'unica società di gestione accentrata presso la quale aprire un conto.

In Italia Euronext Securities Milan (Monte Titoli S.p.A.) svolge le funzioni di depositario centrale di strumenti finanziari dematerializzati. L’Offerente può decidere se operare autonomamente presso il depositario centrale o avvalersi di una società terza specializzata in questa attività (cd Issuer Agent).

Ad eccezione delle quote di Srl, tutti gli strumenti finanziari possono o devono essere dematerializzati, previo rilascio di un codice ISIN da parte di Banca d’Italia, che identifica in modo univoco ogni strumento finanziario da accentrare.

La normativa di riferimento consente la dematerializzazione volontaria delle azioni difatti a tutte le SpA, anche se non quotate e non soggette a obblighi regolamentari.

Dematerializzare e accentrare le azioni consente tra l’altro la registrazione di ogni passaggio di proprietà senza alcun costo notarile da parte dei vecchi e nuovi soci, rendendo difatti più agevole la compravendita.

Una volta conclusa la transazione (sia essa fra privati o su un mercato di Borsa Italiana in caso di azioni ammesse alle negoziazioni ad esempio) l’investitore non dovrà preoccuparsi di consegnare fisicamente i certificati azionari, ma sarà la società di gestione accentrata (Monte Titoli) ad effettuare una scrittura contabile con la quale trasferirà i titoli dal conto deposito titoli del soggetto venditore al conto deposito titoli del soggetto compratore.

Le banche dei rispettivi soggetti agiranno inoltre come sostituti di imposta per le persone fisiche.

Conto Deposito Titoli (CDT)

Il conto deposito titoli è il mezzo attraverso il quale un intermediario finanziario (ad esempio una banca) custodisce, amministra gli strumenti finanziari di proprietà dei clienti ed esegue i relativi ordini di acquisto, vendita e sottoscrizione impartiti.

L’apertura di un conto deposito titoli richiede la sottoscrizione di un contratto ad hoc e l’associazione a un conto corrente su cui vengono rispettivamente accreditati e/o addebitati i rendimenti e le spese inerenti i titoli posseduti (ad es.: da un lato cedole e dividendi, dall’altro imposta di bollo ed eventuali spese di gestione e amministrazione).

Come riconoscere se un'offerta è in Regime di Dematerializzazione?

La presenza del “bollino” CDT (conto deposito titoli), nella barra in alto, identifica l’offerta in Regime di Dematerializzazione pertanto è necessario avere un Conto Deposito Titoli per partecipare.

Importante

Se dopo 8 giorni dalla chiusura della campagna l’Investitore non avrà inserito nel proprio portfolio su Mamacrowd il numero di Conto Deposito Titoli, l’ordine sarà annullato automaticamente dal Gestore che provvederà a far restituire le somme degli ordini incassati.

In caso di campagna di successo cosa avviene ai Titoli acquisiti?

L’emissione dei Titoli sarà gestita dall’Azienda in Regime di Dematerializzazione. Ad operazione ultimata potrai vedere i titoli sottoscritti nel tuo Conto Deposito Titoli.