mamacrowd-logo

L'equity crowdfunding di Felfi, la startup che rende più ecologica la stampa 3D

21 nov 2016

3D

MANUFACTURING

foto-felfil

UPDATE DEL 14 FEBBRAIO
Felfil ha raccolto 88.243 euro grazie a 45 nuovi soci.  Vai alla campagna.

Una protesi per la mano stampata in casa. Un pezzo di ricambio fai da te per gli elettrodomestici. Un edificio (già realtà a Dubai) e una sedia a rotelle.

Sono solo alcune degli scenari realizzabili dalla stampa 3D, il sistema per creare oggetti tridimensionali che fa impazzire i maker. Da pochi giorni su Mamacrowd è attiva la campagna di crowdfunding di Felfil, la startup cresciuta nel network di I3P - l’incubatore del Politecnico di Torino - che ha dato vita a Felfil EVO, l’estrusore per le stampanti 3D.

Il team si è formato proprio sui banchi del corso di laurea di Ecodesign del Politecnico di Torino, e lì è venuto a contatto con il mondo dei maker e dei FabLab. È per risolvere un loro bisogno che è nato Felfil EVO, uno strumento per la produzione autonoma del materiale per la stampante 3D, partendo da scarti o materiale industriale di recupero.

Il mercato delle stampanti 3d è cresciuto con un tasso superiore al 100% annuo negli ultimi tre anni. Si prevede che questo trend sia mantenuto fino al 2019, quando le unità vendute annualmente arriveranno a 5,6 milioni. Ed è in questo mercato che Felfil propone il suo prodotto, che permette a chiunque di produrre il proprio filamento di stampa risparmiando notevolmente sui costi. Le “classiche” bobine, infatti, possono costare da 30 a 60 euro al kg: mentre con Felfil si può utilizzare pellet industriale, rintracciabile sul mercato a 7€/kg. C’è di più: con Felfil EVO è possibile creare una bobina completamente riciclata, inserendo nell’estrusore filamenti, stampe sbagliate, imballaggi, scarti del processo di stampa. Il processo è ripetibile all’infinito e si può estendere anche ad altri rifiuti plastici, come i tappi di bottiglia.

Felfil ha già aperto con successo in passato due campagne di crowdfunding che hanno validato il prodotto sul mercato: una su Kickstarter (con cui ha raccolto 45.000 euro con 102 estrusori preordinati da tutto il mondo) e una su Indiegogo (con cui sono stati venduti 23 estrusori, un risultato superiore alla media degli altri prodotti proposti dalla piattaforma). In totale sono state preordinate 125 unità del prodotto.

Oggi Felfil si apre a nuovi soci su Mamacrowd, la piattaforma di equity crowdfunding di SiamoSoci, cercando un capitale di 50.000 €. Per la prima volta su Mamacrowd è possibile ottenere uno sconto sul prodotto finale, proporzionale all’investimento. Come sempre invece possibile beneficiare degli sgravi fiscali al 30% per chi investe in startup come persona fisica o giuridica: la stessa detrazione si può ottenere investendo su Parterre, PerFrutto e Gromia, le altre startup che hanno una campagna aperta su Mamacrowd.

Chi Siamo

Chi Siamo

Come iniziare

Press

News

Informazioni Societarie

Registro Ufficiale Consob

L'equity crowdfunding

L'equity crowdfunding

Obblighi del Gestore

Gestione del portale

Investire nel Crowdfunding

Info sulle Offerte

Benefici Fiscali

Verifica di Appropriatezza

Supporto

Supporto

FAQ

Policy conflitti di Interesse

Privacy

Privacy Offerente

Cookies

Termini

Normative

Social media

facebooktwitterinstagramlinkedinyoutube

© 2020 SiamoSoci Srl - P.IVA IT07464370969 - Via Timavo 34, 20124 MI - C.S. € 73.002,82 i.v. - PEC siamosoci@legalmail.it - Iscr. n.8, delib. 19002 del 06/08/14