Firmato il Decreto Rilancio: detrazioni al 50% su Startup e PMI

Firmato il Decreto Rilancio: detrazioni al 50% su Startup e PMI

19 maggio 2020

DECRETORILANCIO

DETRAZIONI

STARTUP

PMI

CROWDFUNDING

EQUITYCROWDFUNDING

DECRETO

INVESTIRE

Da oggi la detrazione d’imposta, per chi investe in una startup o PMI innovative, sarà del 50%. E’ quanto si legge dal cosiddetto “Decreto rilancio” firmato in data odierna, 19 maggio 2020, che aggiunge un regime fiscale ulteriormente agevolato per le persone fisiche che investono nel capitale sociale di uno o più player dell’innovazione.
La detrazione d’imposta, pari appunto al 50%, è prevista per le somme investite dal contribuente direttamente nel capitale sociale o tramite organismi di investimento collettivo del risparmio.
Il massimo detraibile non può eccedere, in ciascun periodo d’imposta, l’importo di 100mila euro e deve essere mantenuto per almeno tre anni.
Da segnalare è che la detrazione sarà in questo caso secca, dalle imposte dovute, a differenza degli incentivi tradizionali che prevedono una deduzione dall'imponibile. Ciò significa un rientro diretto di ben metà dell’investimento.

La situazione fino ad oggi:

La normativa sugli incentivi fiscali per investimenti, effettuati da persone fisiche e giuridiche, prevedeva detrazioni fiscali fino al 30%. Erano possibile usufruirne fino ad 1 milione di euro d’investimenti, per le persone fisiche e fino ad 1,8 milioni, per le persone giuridiche. Un grande passo avanti per stimolare la ripartenza dell’economia durante la fase 2 dell'emergenza Covid-19.

Scopri le campagne attive su Mamacrowd per approfittare delle nuove detrazioni previste dal Decreto Rilancio.