mamacrowd-logo
Incubatori e acceleratori: come crescono le startup

Incubatori e acceleratori: come crescono le startup

27 febbraio 2017

ACCELERATORE

INCUBATORE

acceleratori_incubatoriCon l'avvento del sistema-startup in Italia, anni fa hanno cominciato a strutturarsi alcuni enti con l'obiettivo di aiutare le neoimprese innovative a crescere.

Nel 2013 Alberto Onetti sul Corriere definiva la differenza tra incubatore o acceleratore, affermando che:

"La differenza sostanziale è tra luoghi fisici di residenza per startup (gli incubatori) e percorsi (temporalmente limitati) che dovrebbero sostenere lo sviluppo dell'azienda o permettere all'azienda di spiccare il volo (acceleratori)"

Nel tempo anche questa differenza è sfumata: potremmo dire che se l'incubatore rende sistematico il processo di organizzazione di nuove imprese, l'acceleratore supporta l'azienda con servizi di mentorship e tutoring.

Incubatori

In Italia gli incubatori sono spesso organizzazioni legate alle Università e producono diversi spin-off. Nella sostanza, proprio come l'incubatrice per i neonati, il ruolo dell'incubatore è dedicarsi alle startup in fase early stage per aiutarle, ancora prima che a muovere i primi passi, ad autodefinirsi. Spesso attraverso il percorso all'interno dell'incubatore, la startup si concentra su:

  • sviluppare la propria idea
  • comprendere il proprio mercato
  • ottenere i primi feedback dai propri potenziali clienti

Spesso l'incubatore è la miglior soluzione per chi ha un MVP (Minimum Valuable Product) che non è ancora stato lanciato sul mercato.
Tra gli incubatori partner di Mamacrowd, c'è anche Almacube, l'incubatore dell'Università di Bologna al cui interno è cresciuta PerFrutto, la startup che ha raggiunto l'overfunding al 409% sul nostro portale.

Acceleratori

Gli acceleratori solitamente offrono alle startup una serie di consulenze da parte di mentor e specialisti per far crescere l'azienda. Spesso quel che l'acceleratore propone è un investimento in cambio di quote societarie. I percorsi degli acceleratori tendono a essere intensivi e a concludersi con un pitch day durante il quale le startup si presentano agli investitori. Di solito le startup accettate dagli acceleratori hanno:

  • un team già formato
  • un prodotto pronto per il mercato
  • un po' di traction (dati che dimostrino la richiesta del mercato)

Tra i nostri acceleratori partner c'è Luiss Enlabs, che ha seguito il percorso di alcune startup di cui è possibile diventare soci su Mamacrowd: Scuter, AmbiensVR, Yakkyo.

Avvertenze ai sensi dell’art 19 par. 2
i servizi di crowdfunding forniti da Mamacrowd non rientrano nel sistema di garanzia dei depositi istituito in conformità alla direttiva 2014/49/UE*; i valori mobiliari e gli strumenti ammessi ai fini di crowdfunding che possono essere acquisiti attraverso la presente piattaforma di crowdfunding non rientrano nello schema di indennizzo degli investitori istituito in conformità alla direttiva 97/9/CE**.
* direttiva 2014/49/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa ai sistemi di garanzia dei depositi.
** direttiva 97/9/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa ai sistemi di indennizzo degli investitori.

 

© 2024 SiamoSoci Srl società del Gruppo Azimut - P.IVA IT07464370969 - Via Timavo 34, 20124 MI - C.S. € 95.417,54 i.v. - Iscr. n.8, delib. 19002 del 06/08/14

Utilizzando i servizi di Mamacrowd accetti la nostra cookies policy. Noi e i nostri partner operiamo globalmente e utilizziamo i cookie, anche a fini statistici, pubblicitari e di personalizzazione.

Mostra preferenze