CONTATTA

The Grand House

Scadenza dell'offerta: 27/10/2019 ID Progetto: 238

Propone soggiorni esclusivi con l'obiettivo di rivoluzionare il turismo di lusso e di aumentare il rendimento immobiliare dei proprietari.

Offerta convalidata da investitore professionale: non ancora
21 %
€ 61.956
33 adesioni totali
€ 0
0 adesioni incassate
€ 300.000
obiettivo minimo
€ 249,96
inv. minimo
7,69 %
equity
CHIUSA
  • Profilo
  • Info Finanziarie
  • Commenti
  • Update
  • Documenti
  • Investitori
  • TGH è la startup innovativa che mette in contatto i proprietari delle case più belle con i viaggiatori più esigenti, consentendo a entrambi le parti  di ottenere il massimo dall’instaurarsi della loro relazione. 

    Rappresenta un approccio innovativo alla grande disponibilità di immobili di pregio lasciati inutilizzati nelle maggiori città italiane: i proprietari aumentano il rendimento dei loro immobili, utilizzando un modello contrattuale flessibile che assicura in ogni momento il pieno controllo della proprietà, mentre  ai viaggiatori del segmento più elevato è garantita una grande offerta di occasioni di soggiorno esclusive insieme a servizi alberghieri di alta qualità ed esperienze di viaggio personalizzate e indimenticabili.

    perche-investire-tgh

    I migliori rendimenti immobiliari si possono ottenere sul mercato delle case-vacanza, a condizione che l’attività di “vacantion rental” sia svolta in modo professionale e con precise strategie di specializzazione e diversificazione.
    TGH vuole diffondere l’italian way to host nel mondo dell’ospitalità di lusso, partendo da Roma, Milano e Firenze. 

    I tre i pilastri su cui si fonda TGH sono:

    1. Le case private più belle si aprono per i viaggiatori di tutto il mondo;
    2. I servizi alberghieri esclusivi, degni delle catene top di mercato (lobby, pulizie e cambio biancheria giornaliero);
    3. Le esperienze, pensate da un team qualificato per scoprire l’Italia della cultura, dell’arte, del gusto.
    aumento-reddito-immobiliare
     


    TGH ha ricevuto alcune importanti validazioni del suo modello di business. Infatti, dopo la costituzione, ha lanciato un primo round di equity che ha avuto un’accoglienza positiva da parte di alcuni importanti investitori. Portando il capitale a 600 mila euro, alcuni nomi illustri hanno dato la loro adesione al progetto: 

    • Chicco Testa, presidente Telit e Sorgenia, ex presidente di Enel, ACEA 
    • Ernesto Auci , ex Direttore Responsabile e Amministratore Delegato de Il Sole 24 Ore
    • Domenico Procacci (presente dalla costituzione), titolare di Fandango Produzioni e Edizioni
    • Kasia Smutniak, attrice
    • Gigi Buffon,  calciatore.
    key-investors-tgh

    Prodotto

    La proposta di TGH è in linea con l’evoluzione dei gusti dei luxury traveler che risultano molto cambiati rispetto al passato, quando il lusso veniva visto come status symbol. Molto più spesso, oggi, il viaggiatore di questo segmento è più interessato alla qualità, alla quantità  di conoscenza che l’esperienza di viaggio promette di offrirgli, al livello di esclusività e memoria che il soggiorno in un luogo lontano da casa è capace di dare. Questi cambiamenti hanno reso molto appetibile per il cliente target di TGH la proposta di trascorrere una vacanza memorabile in una casa italiana esclusiva dalla quale partire alla scoperta del Paese più bello del mondo, riconosciuto maestro di gusto ed eleganza su tutti.

    Per questo la proposta di TGH comprende:

    • l’ospitalità in  una casa privata esclusiva dei servizi di housekeeping degni degli alberghi di maggiore livello;
    • l’assistenza di un concierge disponibile 24/7; 
    • un bouquet di esperienze preparato da un gruppo  di intellettuali, giornalisti, esperti del gusto di prima grandezza, interessati a rendere il soggiorno del cliente unico e indimenticabile;
    • una dose appropriata di tecnologia volta a rendere più confortevole il soggiorno, ma senza esagerare (smartphone dedicato con chiamate in tutto il mondo gratuite e linea dati illimitata, crew che si sposta in città con mezzi full-electric). 

    Bisogno del cliente

    Una ricerca di mercato (intervistati 683 trend setter di diversi paesi),  promossa da AIGO e Pangaea Network, ha indicato che: 

    • il luxury travel avrà nei prossimi anni un trend in fortissima crescita ( lo pensa l’82% degli intervistati e il 42% di loro pensa che la crescita sarà tra il 6 e il 10%)
    • Secondo la maggioranza degli intervistati il luxury traveler  sarà sempre più connesso, informato, affamato di esperienze uniche e servizi personalizzati, sensibile alla eco-sostenibilità e interessato ai consigli e alle recensioni. 
     

    La prospettiva di crescita impetuosa del mercato  è agevolata dall’arrivo alla ribalta dei viaggiatori dei paesi emergenti (Cina, Russia, India, Brasile).

    trend-turismo

    Mercato e target

    Il mercato del turismo incoming in Italia nel 2017 vale 420 milioni di presenze (fonte Istat) e un fatturato complessivo di poco superiore ai 100 miliardi di euro.

    Circa il 40% della spesa turistica italiana proviene  dal turismo internazionale e tra il 2014 e il 2016  i flussi internazionali sono aumentati del 27,1%.
    Nelle 3 città target di TGH le presenze del 2017 sono state 48,8 milioni.

    mercato-di-riferimento-tgh

    Il segmento lusso, secondo E.  Becheri (il maggiore esperto di economia del turismo in Italia) vale circa il 12,2% del mercato totale, quindi nelle 3 città di interesse di TGH si stima che le presenze nel segmento lusso siano state poco meno di 6 milioni.

    Gli esperti prevedono che il turismo di lusso crescerà mediamente dell’8% annuo (contro una crescita del mercato totale di circa la metà). Per questo, nel 2023 il mercato del turismo di lusso potenziale delle 3 città target di TGH sarà di 9,5 milioni di presenze.

    Prevediamo che la market share di TGH nel 2023 nelle 3 città sarà pari al 1,47% del mercato del turismo di lusso.

    aree-target-tgh

    La forte crescita prevista dei flussi di arrivo dei turisti di lusso internazionali si abbina alla situazione di quasi saturazione della capacità ricettiva degli alberghi 5 * e 5*L che viaggiano in prossimità  del 100% di occupazione nelle 3 città esaminate.

    Customer e traction

    Immettere un immobile sul mercato del “vacation rental” aumenta il reddito per il proprietario in maniera sensibile.

    Secondo stime prudenziali, tale rendimento, nel caso di occupancy del 100% (cioè con affitti turistici per 30 giorni/mese), può arrivare a raddoppiare rispetto ad un affitto normale.

    Inoltre, l’estensione dal 2017 della cedolare secca del 21% (la c.d. “tassa Airbnb”) anche agli affitti turistici, consente ai proprietari di assolvere alla tassazione del reddito immobiliare ad un costo piuttosto contenuto e del tutto simile a quanto grava sugli affitti ordinari (ricordiamo che tale strumento si applica solo nel caso in cui sia il proprietario che l’affittuario – anche turistico – siano persone fisiche).

    partnership-commerciali-tgh

    Il sito web è online dal febbraio 2019. Da marzo a giugno è stata fatta un’azione di brand awarness in particolare  su alcune importanti riviste di turismo internazionali orientate al target. È stata fatta una campagna a performance che ha dato risultati incoraggianti:

    • oltre 4 milioni di contatti
    • oltre 600 mila interazioni
    • 18 conversioni per un totale di 30 mila € di transato.
     

    Il marketing digitale è la voce più significativa del piano di investimento che TGH intende implementare grazie alla campagna di crowdfunding.

    partner-tgh

    Sales e marketing strategy

    TGH intende muoversi su due piani commerciali distinti:

    • B2C attraverso il sito web, direttamente a contatto con cliente finale
    • B2B attraverso una rete di dealers a cui è delegato il rapporto con i consumer.
     

    Sono in corso alcune trattative volte a concludere accordi di distribuzione di grande importanza con alcuni soggetti internazionali:

    • Importante gruppo alberghiero mondiale (per ragioni di riservatezza non possiamo fare il nome del partner col quale si sta negoziando). Possiamo solo dire che questo gruppo (fra i più importanti al mondo) sta valutando da qualche tempo un suo impegno molto importante nel segmento «vacation rental» attraverso sia partnership che azioni industriali dirette.
    • Abercrombie & Kent . Si tratta di uno dei maggiori tour operator del lusso a livello mondiale. Basato a Londra, ha clienti e terminali commerciali in tutto il mondo. Di recente l’azienda è stata acquistata dall’imprenditore italiano Manfredi Lefebvre d’Ovidio, dopo che quest’ultimo ha ceduto a Royal Caribbean il controllo della sua azienda di crociere di lusso Silversea Cruises. 
    • American Express ha, a livello worldwide, un’intensa attività di distribuzione di accomodation nelle migliori destinazioni mondiali. Al momento sono in corso colloqui per attivare l’attività di commercializzazione dei prodotti TGH sui siti Amex.
    • Xiamen Travel International, dal 2001 è uno dei 100 maggiori tour operator cinesi, specializzati in viaggi organizzati all’estero e in biglietteria online. È basata nella città di Xiamen (provincia di Fujian) e garantisce una presenza significativa sul mercato cinese di fascia alta.

    Business model

    Il modello di funzionamento di TGH è così articolato:

    • oltre ad essere  una startup innovativa, TGH è  anche Agenzia Di Viaggio (ADV) a norma di legge e la sua offerta è un package che comprende: soggiorni in case da sogno, servizi alberghieri top e esperienze uniche ed irripetibili.
      Aver ottenuto la licenza come ADV è servito anche ad  aumentare la compliance con le norme in vigore (in Italia spesso contorte). TGH è impegnata nell’evoluzione delle norme del settore extra alberghiero in regione Lazio.
    • La relazione con i proprietari viene regolata tramite un  “mandato con rappresentanza” , secondo cui il proprietario è titolare della SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) che trasforma la casa in struttura ricettiva. 
      Attraverso il mandato, il proprietario delega a TGH di fissare il prezzo, promuovere la casa sui canali TGH, curare il soggiorno del turista, incassare il canone di affitto e versare allo Stato  la cedolare secca sul canone incassato. 
     
    business-model-tgh

    L’azione commerciale di TGH avviene su due canali:

    1. B2C: canale corto, diretto sul cliente finale. L’ingaggio è del cliente è delegato agli strumenti digitali (Google AdWords,Youtube, Rete Display, Social Media).
    2. B2B: canale lungo, agisce tramite dealers (travel advisor, tour operator, ADV) attivi nei paesi del target.

    Competitor

    Sulla fascia alta del mercato “vacation rental” TGH si scontra con OneFineStay, Airbnb Plus, SweetInn, Italianway.

    vantaggi-tgh


    La proposta TGH si distingue per: 

    • I servizi alberghieri 5 stelle lusso: pulizia e cambio biancheria quotidiana, il tutto curato da personale diretto, accuratamente formato.
    • La disponibilità di un servizio di concierge 24/7 situato in una location di prestigio nel centro della città, aperta sempre, dove il cliente (ma anche il proprietario) possa trovare un punto di riferimento sempre disponibile, per qualunque esigenza.
    • Un bouquet di servizi aggiuntivi ed esperienziali volti a regalare al cliente un soggiorno unico ed esclusivo. Per la realizzazione dell’offerta di servizi abbiamo scelto i migliori partner, certi che con loro il viaggio sarà indimenticabile e degno di essere rivissuto.
     

    Uso dei fondi

    Raccolta 300K

    300K

    Raccolta 800K

    800K
     

    Proiezioni finanziarie

     

    Raccolta 300K

     
     

    Raccolta 800K

     

    Ricompense per gli investitori

    Agli investitori di The Grand House sono riservati diversi tipologie di sconti e reward, a seconda dell’importo investito.

    reward-investitori-tgh

    TEAM

    Massimo Micangeli
    CEO & Founder
    Francesco Cuppone
    VP Operations & Founder
    Lavinia Borghese
    Property & Brand Strategist
    Francesco Napoli
    CFO
    Michele Cuppone
    Digital Marketing Manager
    Gaia Grossi
    Real Estate Manager
    Eugenia Romanelli
    Emotional Travel Designer
    Lorenzo Ceccarelli
    Front Office Manager
    Giampaolo Franzese
    Digital Marketing Specialist
  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati

    Per accedere alle info finanziare registrati e accedi

    Registrati o Fai login

  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati

    Per accedere alla sezione commenti registrati e accedi

    Registrati o Fai login

  • TGH stringe un'alleanza strategica per crescere sul mercato italiano

    Postato 03/10/2019

    The Grand House, l'azienda che vuole rivoluzionare il turismo di lusso e aumentare i rendimenti immobiliari dei proprietari, sigla una partnership strategica con due società leader del mercato italiano degli affitti brevi a scopo turistico, con l'obiettivo di rafforzare la propria presenza nel nostro Paese. 

    La prima società è Romeloft: con oltre 150 proprietà gestite nel centro della capitale d’Italia e 20mila pernottamenti registrati, è l’azienda leader riconosciuta nel mercato capitolino degli affitti brevi turistici.
    La seconda è Soprano Villas, società di riferimento per il turismo internazionale in Italia, che conta oltre 370 proprietà in tutto il territorio italiano e un portafoglio di più di 10mila clienti.
    Il valore patrimoniale gestito dalle due società, entrambe controllate dal giovane imprenditore Lorenzo Baccin, supera i 700 milioni di euro.

    Le due società, con una posizione forte nel mercato degli affitti brevi turistici, e The Grand House, con un’esperienza solida e un know how specifico sul target lusso, uniscono le forze per imporsi con maggior forza sul mercato turistico italiano, proponendo un’offerta completa in grado di coprire tutti i segmenti di questo mercato.

    The Grand House punta ad espandersi in USA

    Postato 23/09/2019

    Dall’Italia agli Stati Uniti: una novità importante in arrivo da The Grand House, la società che mira a rivoluzionare il turismo di lusso italiano e ad aumentare i rendimenti immobiliari dei proprietari. 

    La società punta ora ad espandersi sul mercato americano: ha firmato un contratto di Business Development per il mercato USA con Antonia Imperioli, manager italiana esperta di tour operator e travel advisor, forte di 10 anni di esperienza tra New York e Chicago presso l’Agenzia Nazionale del Turismo e presso un’importante società americana di travel advisory rinomata per la destinazione Italia.  

    The Grand House può già contare su un primo risultato dell’accordo: la società avrà l’opportunità unica di presentare il proprio progetto all’Italian Luxury 2019, importante workshop che mette in contatto gli operatori italiani del lusso con i maggiori player americani del settore travel, workshop che si terrà a New York il prossimo Ottobre. 

  • INVESTITORI

    27/08/2019 27/10/2019

    CAMPAGNA CHIUSA


    Marco G.

    249,96 €
    20/10/2019

    Silvestro Livio Maria R.

    249,96 €
    29/09/2019

    Silvestro Livio Maria R.

    249,96 €
    28/09/2019

    Fabrizio O.

    999,96 €
    26/09/2019

    Stefano B.

    499,98 €
    24/09/2019

    INVESTITORE

    499,98 €
    23/09/2019

    Massimo Maria A.

    249,96 €
    22/09/2019

    Giorgio Antonio c.

    264,00 €
    21/09/2019

    INVESTITORE

    399,24 €
    20/09/2019

    giacomo felice S.

    499,98 €
    20/09/2019

    Bonifacio S.

    999,96 €
    16/09/2019

    INVESTITORE

    1.500,00 €
    11/09/2019

    Ernesto A.

    3.375,00 €
    11/09/2019

    INVESTITORE

    499,98 €
    11/09/2019

    VGGA

    6.750,00 €
    11/09/2019

    FEDERICO C.

    750,00 €
    09/09/2019

    Andrea F.

    399,96 €
    06/09/2019

    Livio R.

    1.999,98 €
    04/09/2019

    INVESTITORE

    499,98 €
    04/09/2019

    Paolo D.

    249,96 €
    04/09/2019

    Maurizio M.

    21.316,98 €
    03/09/2019
Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente è l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da startup innovative e PMI innovative è illiquido e connotato da un rischio molto alto.
Utilizziamo i cookie per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookie di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy, dove potrai anche modificare le tue preferenze di utilizzo dei cookie. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
OK