CONTATTA

Green Energy Storage 2

www.greenenergystorage.eu/   Povo (TN), Italia
Scadenza dell'offerta: 18/03/2019 ID Progetto: 214

Tecnologie all'avanguardia, brevetto e partnership internazionali, team d'eccellenza.
Il made in Italy nell'efficienza energetica.

Offerta convalidata da investitore professionale: presente
446 %
€ 2.256.938
654 adesioni totali
€ 2.006.207
565 adesioni incassate
€ 505.593
obiettivo minimo
€ 999,81
inv. minimo
3,77 %
equity
CHIUSA
  • Profilo
  • Info Finanziarie
  • Commenti
  • Update
  • Documenti
  • Investitori565
  • Green Energy Storage è una startup innovativa nata nel 2015 e composta da un team di imprenditori e manager con esperienza trentennale.
    Forte di un accordo di esclusiva per l'Europa con l'Università di Harvard, Green Energy Storage ha sviluppato un sistema di accumulo organico per le energie rinnovabili basato sul chinone, molecola che si estrae dai vegetali e dagli scarti del petrolio. I sistemi di accumulo consentono di utilizzare l'energia prodotta da fonti rinnovabili con flessibilità, risolvendo il problema dell'intermittenza delle fonti e riducendo i costi.

    perchè-investire-ges

    In soli 3 anni Green Energy Storage ha sviluppato e sta commercializzando un prodotto, compiendo un percorso che i principali competitor hanno fatto in 8-10 anni. Negli ultimi due mesi del 2018 ha concluso ordini per 400mila euro e il fatturato del primo mese ammonta a circa 100mila euro.

    GES è l’unica realtà al mondo a sviluppare un sistema di accumulo basato su una molecola organica.

    (Batterie della prima serie pre-commerciale in funzione nel sito di Budapest).

    Attorno a questo progetto, che parte da una scoperta dell’Università di Harvard, Green Energy Storage ha radunato le migliori eccellenze italiane ed internazionali, siglando partnership con l’Università di Roma Tor Vergata, con la Fondazione Bruno Kessler di Trento, con il DIFFER, colosso olandese della ricerca, con ICL, gigante israeliano della chimica e con aziende leader come Manica, Sorgenia e Romande Energie.

    Nell’ultimo anno il team è ulteriormente cresciuto grazie a più di 10 giovani talenti, alcuni dei quali rientrati dall’estero per unirsi a GES.

    obiettivi-raggiunti
     
    Video 1: Perché investire in GES
    Video 2: Cosa fa GES per l'Italia
    Video 3: Intervista a Ilaria Pucher, R&D Manager di GES
    Video 4: Open Day - I laboratori aperti ai soci
    Video 5: Intervista a Gianfilippo Mancini, AD di Sorgenia. 
     

    Prodotto

    I sistemi di storage di Green Energy Storage hanno le seguenti caratteristiche:

    • scalabilità (a causa della separazione dei componenti di potenza e dei componenti di energia);
    • ciclo di vita lungo;
    • cost-effective su scala;
    • sicurezza;
    • basso impatto ambientale: sono gli unici al mondo ad utilizzare una molecola organica.

     

    batteria-ges

    Nelle ultime settimane del 2018 la società ha consegnato la prima serie pre-commerciale da 2,5 Kw/10Kwh (vedi la foto qui sopra) e avvierà nel 2019 la produzione della prima serie commerciale da 10Kw/40Kwh. Quella qui sotto invece rappresenta il prototipo da 1w datato marzo 2015, all'inizio del percorso si ricerca e sviluppo.

    flow-battery-ges

    La tecnologia è scalabile fino ai MegaWatt e consente di produrre applicazioni che vanno dal domestico di grandi dimensioni sino ai grandi impianti fotovoltaici o eolici e alla rete.

    utilizzo-ges

    Bisogno del cliente

    L’esplosione del mercato delle energie rinnovabili, in particolare del fotovoltaico ed dell’eolico, rischia di perdere di valore senza sistemi di accumulo in grado di immagazzinare l’energia prodotta.
    Queste fonti sono, infatti, intermittenti ed è grazie a sistemi di accumulo efficaci ed efficienti che possono essere utilizzate con flessibilità e costi contenuti.

    I sistemi di accumulo sono la chiave di volta per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione fissati da tutte le autorità internazionali e per vincere la sfida contro il cambiamento climatico.

    energia-eolica

    I clienti di Green Energy Storage sono di diverso tipo:

    • Consumatore finale;
    • Condomini/PMI: sistemi di accumulo dell’ordine di 10kw;
    • Comunità agricole;
    • Comunità montane;
    • Aree rurali: per renderle indipendenti dalla rete;
    • Possessori di grandi campi fotovoltaici o eolici;
    • Gestori della rete: sistemi di accumulo con capacità di megawatt possono garantire stabilità della rete.

    Tecnologia

    GES possiede un accordo di licenza esclusiva per l’Europa con l’Università di Harvard su un brevetto relativo ai sistemi di accumulo denominati AQDS e presentato sulla rivista scientifica Nature nel 2014.

    batteria-animata-green-energy-storage

    GES è l’unica realtà a livello globale ad aver sviluppato questa tecnologia e si appresta, inoltre, a brevettare nuove tecnologie legate alla propria soluzione che ne assicurano la leadership anche a livello globale.

    A ciò si aggiunge una piattaforma prototipale che consente a GES di testare e validare qualsiasi nuova scoperta in tempi molto rapidi, passando dalla piccolissima scala, alla scala intermedia sino al prodotto pre-industriale e che rappresenta un grande vantaggio per la società.

    laboratori-green-energy-storage

    Mercato e target

    Il mercato dei sistemi di accumulo rappresenta uno dei principali trend mondiali ed è stimato tra i 200 e i 400 Miliardi $ entro il 2022.
    Un mercato enorme di cui l’Europa rappresenta la fetta più importante, occupando circa il 32%, per una cifra stimata tra gli 80 e i 160 Miliardi $.

    Una recente ricerca di mercato di Bloomberg stima il mercato globale da qui al 2040 in 1,5 Trillion $.

    mercato-e-target-ges

    L’importanza di questo mercato è testimoniata dalla particolare attenzione che gli è stata riservata nella assemblea COP21 di Parigi (Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici) in cui i leader mondiali hanno definito gli obiettivi di sostenibilità per rispondere ai problemi derivanti dai cambiamenti climatici, fissando la riduzione del 50% di anidride carbonica entro il 2030 e fino al 90% entro 2050.

    Proprio in questi giorni di dicembre si sta tenendo la nuova assemblea sui cambiamenti climatici COP24 a Katowice, in Polonia, ed ancora una volta è stata ribadita l’assoluta necessità di limitare le emissioni di carbonio, combattere i gas serra e puntare sulle rinnovabili per contenere il riscaldamento globale.

    In occasione dello scorso appuntamento COP21 a Parigi Bill Gates ha citato le batterie a flusso come uno dei principali trend del futuro nell’articolo “Energy Innovation: why we need it and how to get it”. Lo stesso Bill Gates, insieme ad altre figure di primaria importanza ha inoltre costituito il fondo di investimento Breakthrough Energy Coalition, con più di 1 Miliardo $ di capitale.

    Customer e traction

    Il 2018 si chiude con ordini complessivi per 500k € divisi tra la serie pre-commerciale consegnata negli ultimi mesi dell’anno e una gara vinta al fianco di Enel Distribuzione ed Enea.

    L’alto valore tecnologico e la possibilità di essere un attore importante del mercato dei sistemi di accumulo sono valse a Green Energy Storage il riconoscimento di un contributo di 2 Milioni € da parte dell’Unione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020.

    customer-ges

    Oltre a questo, un ulteriore riconoscimento è arrivato dalla Provincia di Trento, con un contributo di ulteriori 3 Milioni € e nell’ultimo anno si è aggiunto un grant da 200k € dato dal Governo Olandese per il progetto Colorflow svolto insieme al DIFFER.

    Grazie agli accordi commerciali già siglati con Sorgenia e Romande Energie e all’attività commerciale diretta Green Energy Storage avvierà la produzione della prima grande serie commerciale nel 2019.

    partnership

    Sales e marketing strategy

    La strategia di vendita prevede di chiudere accordi commerciali con attori locali nei vari Paesi, puntando sulla sostenibilità dei sistemi di Green Energy Storage, sia da un punto di vista economico che da un punto di vista ambientale. 
    GES ha già iniziato le sue attività assicurandosi accordi con Sorgenia (Italia) e Romande Energie (Svizzera).

    Con l’espansione a livello internazionale si punta ad aprire degli hub di riferimento per le diverse aree geografiche, in particolare:

    • USA e America Latina;
    • Asia/Oceania;
    • Europa;
    • MENA (Middle East e Nord Africa). 

     

    GES ha siglato un accordo con Harvard, che fornisce accesso in esclusiva ai paesi dell'Unione Europea, Svizzera e Norvegia: si darà priorità ai Paesi che hanno una posizione di leadership in termini di adozione di soluzioni rinnovabili e di accumulo, come Germania, Italia, Francia, UK e Svizzera ma operando sull’intero mercato globale.

    Il mercato è stato segmentato in 3 principali categorie di consumatori, sulla base delle aree di applicazione:

    1. Energy Manager / Proprietario dell'edificio;
    2.  Proprietario / Operatore di impianti Solari ed Eolici;
    3. Gestore della Rete (Transmission Grid System Operator - TSO).

     

    Date le differenti normative e gli schemi di incentivo in Europa nel settore dell’energia, ogni Paese sarà gestito localmente attraverso una struttura commerciale dedicata. 

    I prodotti possono essere predisposti con differenti soluzioni commerciali: 

    • Sistema di accumulo come soluzione pronta all’uso: per i clienti che vogliono un sistema di proprietà è ipotizzata una soluzione chiavi in mano e pronta all’uso, comprensiva di tutti i servizi necessari all’avvio dell’impianto;
    • Sistema di accumulo come Servizio Storage as a Service: per il consumatore che cerca una soluzione alternativa all’acquisto di un sistema di accumulo, GES offre un’alternativa contrattuale di lungo periodo che prevede l’installazione, la manutenzione, la copertura finanziaria, la proprietà e il completo utilizzo dei sistemi di accumulo.

    Business model

    Il modello di business prevede di vendere sistemi di accumulo di differenti dimensioni in base alle applicazioni d’uso e ai diversi segmenti di clientela.

    In particolare alla vendita del sistema di accumulo si aggiungono servizi accessori per l’energy management e l’efficienza del sistema quali:

    • audit energetico preliminare e relativa analisi economica;
    • simulazione e proiezione dell’impianto con l’adozione del sistema EES;
    • progettazione ed ingegnerizzazione del luogo di installazione e del Sistema;
    • sottoscrizione e approvazione di tutti i permessi necessari e adattamento degli impianti per l’integrazione dell’impianto con la rete;
    • completa installazione, compresa di tutte le lavorazioni meccaniche ed elettroniche necessarie all’avvio;
    • inizializzazione del sistema;
    • manutenzione completa ed assistenza.

     

    business-model-green-energy-storage

    La soluzione GES è fortemente scalabile e può essere utilizzata dall'ambito domestico, fino ai grandi impianti di rinnovabili.

    A tutto ciò si aggiunge il focus costante su ricerca e sviluppo,  sull’implementazione di tecnologie all’avanguardia nel settore dei sistemi di accumulo, accelerando verso il mercato le nuove scoperte chimiche.

    Competitor

    I competitor di Green Energy Storage sono le società che sviluppano sistemi di accumulo basati sul litio, per quanto attiene le applicazioni in ambito domestico, e società che sviluppano batterie a flusso (basate principalmente sul Vanadio) per quanto attiene gli altri segmenti di clientela.

    I materiali utilizzati dai competitor sono caratterizzati da costi elevati e scarsa sostenibilità ambientale.

    tabella-competitor-ges

    Nello scenario competitivo Green Energy Storage è l’unica in possesso di una tecnologia basata su una molecola organica, come il chinone, e ha elevati standard di sicurezza, efficienza e bassi livelli di costo.

    GES è passata dal brevetto alla commercializzazione in 3 anni, contro gli 8-10 anni dei principali competitor.

    competitor-ges

    Uso dei fondi

    I fondi saranno utilizzati per l’avvio della produzione della prima grande serie commerciale, per brevettare nuove scoperte e per continuare la ricerca e sviluppo.

    Raccolta 2M

    2M
     
     

    Proiezioni finanziarie

    A seguito degli investimenti in macchinari, sito produttivo e accrescimento dell'organico, si prevede una curva in positivo dell'EBITDA già nel secondo anno di produzione, grazie alla spinta dei fatturati. Scalando negli anni rispetto alle capacità della batteria per arrivare fino ai Mw, si prevede una crescita stabile, prima esponenziale e poi con fatturati cumulati negli anni, di circa 150M€. Accanto agli importanti fatturati previsti, i multipli di valore della società sono dati dalla dimostrazione di funzionamento e profittabilità di una breakthrough technology in un mercato stimato in 400B$.

    Raccolta 2M

     

    TEAM

    Salvatore Pinto
    Presidente
    Riccardo Goggi
    Market Partner
    Rodolfo Pinto
    Innovation Manager
    Mario Mascolo
    Advisor for internationalization
    Ilaria Pucher
    R&D Manager
    Luigi Crema
    Supervisore ComitatoScientifico
  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati

    Per accedere alle info finanziare registrati e accedi

    Registrati o Fai login

  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati

    Per accedere alla sezione commenti registrati e accedi

    Registrati o Fai login

  • Estensione della campagna a € 2.3 milioni

    Postato 18/03/2019

    Green Energy Storage ottiene un grande successo nella sua campagna milionaria e supera, nell'ammontare delle adesioni, l'obiettivo massimo inizialmente fissato.
    L'azienda ha deciso dunque di estendere l'obiettivo massimo a € 2.3 milioni per permettere a tutti gli investitori intervenuti negli ultimi giorni, e dopo il superamento del precedente obiettivo fissato a € 2 milioni, di finalizzare il proprio investimento e diventare nuovi soci a tutti gli effetti.
    Rimangono invariate tutte le altre condizioni dell'offerta.

    Si ricorda a tutti coloro che hanno aderito che, per finalizzare correttamente la propria partecipazione e godere della precedenza temporale acquisita con l’adesione, è necessario bonificare l’investimento entro 14 giorni.

    Ai fini dell'estensione dell'obiettivo massimo di raccolta, non è stato necessario riunire nuovamente l'assemblea dei soci di Green Energy Storage in quanto la delibera del 31 ottobre 2018, che disciplina l'aumento di capitale, prevedeva un ammontare massimo di € 3 milioni come descritto nel Documento Informativo per l'Investitore allegato nei documenti dell'offerta.

    Il nuovo documento, aggiornato al 18/03/2019, è disponibile nella pagina documenti dell'offerta.

    GES su Il Sole 24 Ore

    Postato 26/02/2019

    smo-lastampa

    Ilaria Pusher, rientrata dagli Stati Uniti per dirigere il team R&D di Green Energy Storage, parla della tecnologia innovativa sviluppata su Nòva, il settimanale del Sole 24 Ore dedicato a scienza, tecnologia e innovazione. 

    Leggi l'articolo completo cliccando sull'immagine sopra. 

    Green Energy Storage su Radio24

    Postato 21/02/2019

    Rodolfo Pinto, CEO & Innovation Manager di Green Energy Storage, racconta in diretta su L’altro pianeta, il programma di Radio24 dedicato ai temi della sostenibilità e dell’ambiente, la tecnologia innovativa sviluppata e il successo della seconda campagna. 

    Ascolta l'intervista: 

    La campagna di Green Energy Storage su RAI Italia

    Postato 21/02/2019

    intervista-rai-italia

    Salvatore Pinto, Presidente di Green Energy Storage, intervistato su Rai Italia, il canale RAI dedicato alla programmazione internazionale. 

    Puoi guardare l'intera intervista cliccando sull'immagine sopra e andando direttamente al minuto 00:53. 

    Green Energy Storage estende la sua campagna milionaria

    Postato 14/02/2019

    Green Energy Storage, dopo aver raccolto € 1.752.697 di adesioni, coinvolto 441 investitori e raggiunto il 347% di overfunding rispetto all’obiettivo iniziale, ha deciso di estendere la sua campagna.

    In queste settimane l’azienda sta ricevendo l’interesse di diversi investitori che hanno avviato analisi approfondite sulla documentazione e contatti diretti con i manager di Green Energy Storage.
    La società è impegnata nel coinvolgere questi nuovi interlocutori, allargare il suo network di futuri soci, permettere la partecipazione a tutti coloro che non hanno investito fino a oggi e raccogliere ulteriori capitali che consentiranno di perseguire gli obiettivi di business secondo i piani di crescita dei prossimi anni.

    La chiusura della campagna è fissata al 18 marzo 2019 mantenendo invariate tutte le condizioni.
    Il nuovo documento informativo per l’investitore, aggiornato al 14 febbraio 2019, è disponibile nella pagina documenti dell'offerta.

    Green Energy Storage sul Corriere della Sera

    Postato 08/01/2019

    Leggi l'articolo sul Corriere della Sera. 

    Green Energy Storage su Rai3

    Postato 19/12/2018

    Salvatore Pinto, Presidente di Green Energy Storage, presenta la batteria a flusso sviluppata dalla società in diretta sul programma televisivo Report di Rai3 (secondi 0:09 - 0:26 e minuti 6:10-7:10)

  • INVESTITORI

    11/12/2018 18/03/2019

    CAMPAGNA CHIUSA


    Moreno F.

    999,81 €
    18/03/2019

    Elio C.

    9.999,80 €
    18/03/2019

    Franco M.

    999,81 €
    18/03/2019

    INVESTITORE

    19.999,82 €
    18/03/2019

    Salvatore I.

    999,81 €
    18/03/2019

    INVESTITORE

    999,81 €
    17/03/2019

    MASSIMO D.

    999,81 €
    17/03/2019

    AEPI SRL STP

    999,81 €
    17/03/2019

    Michele M.

    999,81 €
    17/03/2019

    Andrea P.

    1.999,62 €
    17/03/2019

    Stefano V.

    999,81 €
    16/03/2019

    INVESTITORE

    999,81 €
    16/03/2019

    Michele G.

    1.999,83 €
    16/03/2019

    Fabio maurizio A.

    999,81 €
    16/03/2019

    michele d.

    1.999,83 €
    16/03/2019

    Cristian S.

    10.001,94 €
    16/03/2019

    Francesco A.

    999,81 €
    15/03/2019

    INVESTITORE

    999,81 €
    15/03/2019

    INVESTITORE

    999,81 €
    15/03/2019

    Gianluigi P.

    9.999,80 €
    15/03/2019

    Paolo A.

    999,81 €
    15/03/2019
Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente è l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da startup innovative e PMI innovative è illiquido e connotato da un rischio molto alto.
Utilizziamo i cookie per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookie di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy, dove potrai anche modificare le tue preferenze di utilizzo dei cookie. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
OK