CONTATTA

MAAM

maternityasamaster.com   Milano, Italia
Scadenza dell'offerta: 30/03/2018 ID Progetto: 138

Già 30 big company hanno scelto il programma digitale di formazione, unico al mondo, per i propri dipendenti neo genitori.

Offerta convalidata da investitore professionale: presente
450 %
€ 450.025
107 adesioni totali
€ 449.525
106 adesioni incassate
€ 100.000
obiettivo minimo
€ 500,00
inv. minimo
3,65 %
equity
CHIUSA
  • Profilo
  • Info Finanziarie
  • Commenti
  • Update
  • Documenti
  • Investitori106
  • PROGETTO

    Life Based Value è la startup innovativa che vende alle imprese MAAM un programma digitale di formazione per neo genitori, innovativo nel metodo, che permette alle aziende di sfruttare la nascita di un figlio per migliorare le soft skills dei dipendenti.

    MAAM è fondato su una ricerca scientifica in corso dal 2012 e su un metodo formativo proprietario che rivoluziona i metodi di apprendimento in uso nelle aziende, trasformando intense esperienza di vita in momenti altamente formativi.

    In soli 2 anni, 30 grandi aziende hanno acquistato MAAM; la società è andata a break even già nel primo anno, e nel 2017 ha fatturato 300mila euro, +70% rispetto al 2016.

    Maam

    I risultati sui primi 2.000 partecipanti confermano un miglioramento delle 12 competenze coinvolte fino al 35%. 
    L’80% delle aziende clienti ha riacquistato il programma per l’anno successivo. Questo grazie alle eccellenti percentuali di utilizzo dei dipendenti: il 70% degli invitati al programma si iscrive (l'iscrizione è su base volontaria) e il livello di partecipazione è del 55% (contro il 20% del settore e-learning).

    Il metodo MAAM, proprietario e unico al mondo, è il più innovativo nel mercato e risponde a pieno al crescente bisogno delle aziende di investire in soluzioni formative all’avanguardia.

    Maam

    ll nostro posizionamento è unico: il programma MAAM ha un’efficacia molto alta, garantita dalla ricerca continua, e ha al tempo stesso un costo accessibile grazie ad un'offerta flessibile e basata sull'effettiva dimensione aziendale e alla facilità di attivazione e diffusione del programma digitale ai propri collaboratori per le aziende.

    Il modello di business B2B, già validato dalle grandi aziende, è fortemente scalabile. MAAM è pronta all’ulteriore diffusione internazionale e al mercato delle PMI, ampliando esponenzialmente il target di vendita. Ogni anno, solo in Italia, € 1 miliardo viene investito nella formazione delle competenze soft dei dipendenti.
    I neo genitori rappresentano il 10% della forza lavoro ai quali le società riservano programmi sempre più avanzati per migliorare le competenze professionali e di leadership.

    Maam

    PRODOTTO

    MAAM è il prodotto, proprietario e altamente innovativo, messo sul mercato da Life Based Value ed è l’unica soluzione al mondo che valorizza il potenziale formativo dell’esperienza genitoriale, portando valore alle aziende e alle persone sia a livello economico che gestionale e personale.

    Maam prodotto

    Viene distribuito attraverso una piattaforma che coniuga le potenzialità del digitale e l’unicità dell’esperienza umana e viene venduto al mercato attraverso un innovativo modello ad iscrizioni B2B.

    Cosa si acquista:

    • L’iscrizione annuale comprende i seguenti servizi:
    • Accessi illimitati al programma digitale con community per donne in gravidanza, neo-mamme e neo-papà di bambini 0-3, che possono iscriversi su base volontaria
    • Una pagina di registrazione esclusivamente dedicata all’azienda e personalizzabile con il logo
    • Un piano di comunicazione co-progettato, che copre tutte le fasi del programma attraverso contenuti, immagini e video
    • Un report quanti-qualitativo trimestrale sull’utilizzo del programma
    • Un workshop annuale dedicato a tutte le aziende clienti: per condividere best practice ed essere aggiornati sulle tendenze in corso
    • Una bacheca digitale dove l’azienda può caricare news e contenuti a disposizione dei partecipanti al percorso
     

    Customer service:

    • tutti i partecipanti hanno sempre a disposizione una mail dedicata di supporto, un’area di messaggistica all’interno del percorso con cui poter chattare con la community manager di MAAM; inoltre la community è curata, gestita e moderata da una community manager dedicata
    • l’azienda ha sempre a disposizione un account dedicato a cui poter rivolgere domande e richieste.
     

    MAAM è un programma digitale responsive ricco di contenuti multimediali e di esercizi di autoriflessione, strutturati in un percorso che accompagna la persona prima, durante e dopo la nascita del figlio e la inserisce in un network di colleghi e colleghe.

    Maam

    L’estensione del portfolio di prodotti che fanno leva sul metodo di apprendimento proprietario sviluppato da MAAM riguarda anche, ma non solo:

    1. soluzioni che aumentano l’efficacia del programma in termini di produttività e clima aziendale, come Engage, che è già in fase pilota sul mercato: un prodotto aggiuntivo che le aziende possono attivare a pagamento su singole utenze per collegare il manager del/la partecipante al master e misurare i risultati raggiunti (in fase pilota);
    2. soluzioni che attivano l’apprendimento legato ad altre esperienze di vita delle persone: la cura di figli adolescenti o di genitori anziani, altre attività extra lavorative, altre fasi di transizione nella vita delle persone (potenziale upside);
    3. soluzioni che vengono vendute direttamente alle persone, anche quelle non occupate, per valorizzarne l’apprendimento e facilitarne il reinserimento lavorativo o il miglioramento di carriera (potenziale upside).

    BISOGNO DEL CLIENTE

    MAAM, al tempo stesso:

    1. risolve un “problema” che le aziende hanno nel creare un ponte tra l’esperienza della maternità e l’esperienza lavorativa delle proprie collaboratrici;
    2. fornisce un’opportunità unica di sviluppare proprio le competenze che le aziende più ricercano.
     

    Maam

    Le aziende infatti sostengono costi per gestire sia materialmente sia culturalmente l’assenza di una donna in congedo di maternità: un ritardo o un non ritorno dal congedo di maternità può costare tra i 2.500 e i 10.000 € a persona (dati UE).

    Quando diventano madri, le donne possono trovarsi nella condizione di dover abbandonare il lavoro o restare può essere causa di difficoltà:

    • In Italia, il 20% delle donne lavoratrici abbandona il lavoro dopo la nascita del primo figlio (Istat)
    • anche in presenza di servizi, ritornare può essere duro, le donne finiscono per bilanciare in modo precario vita e lavoro e fare spontaneamente un passo indietro in termini di carriera, spesso proprio nel momento in cui potrebbero crescere di più;
    • l’Italia è uno dei Paesi in cui per le madri tornare a lavorare è più difficile anche dopo il compimento dei 3 anni del figlio (dati OCSE).
     

    Maam

    Le aziende hanno tra gli obiettivi chiave di questo decennio la crescita del numero di donne in posizioni manageriali, ma ancora oggi meno del 5% delle CEO in Italia è una donna.

    Al tempo stesso, secondo l’Istat ogni anno le aziende in Italia spendono circa un miliardo di euro nella formazione di competenze soft sempre più importanti per l’efficacia lavorativa (Report World Economic Forum: Il futuro del lavoro): competenze molto difficili da migliorare proprio a causa dell’esercizio pratico che il loro apprendimento richiede e che è difficile da proporre “in aula”. Il metodo proprietario di MAAM consente di trasformare esperienze di vita “vera” in vere e proprie palestre di formazione, senza ulteriori investimenti di tempo e fatica.

    Maam

    TECNOLOGIA

    La piattaforma proprietaria MAAM è responsive, con archiviazione dati in cloud e tecnologia IAAS. La neo-mamma e il neo-papà possono usare il programma per 24 mesi dalla data di iscrizione e accedono a un percorso individuale ricco di:

    1. contenuti (testi, video, documentazione) che illustrano quali competenze stiano allenando in modo naturale con l’esperienza genitoriale;
    2. esercizi che li portano a riflettere su casi concreti e li rendono consapevoli del miglioramento delle competenze;
    3. test di autovalutazione all’inizio e alla fine di ogni area che gli consentono di misurare i progressi ottenuti;
     

    I partecipanti accedono inoltre a MAAM Connect: un network di colleghi e colleghe che stanno facendo la stessa esperienza, creando opportunità di peer to peer coaching. La loro rete sociale non si interrompe così con la nascita del bambino, anzi: si crea un nuovo network di riferimento, che prosegue anche al rientro.

     

    All’inizio del 2017 abbiamo rilasciato una release tecnologica aggiornata nella UX rispetto al 2016. Da aprile 2017, MAAM ha avviato anche un percorso digitale dedicato ai padri di bambini tra 0 e 3 anni, che trasforma l'esperienza della paternità in una business school di sviluppo di intelligenza emotiva.

    È in corso un ulteriore ciclo di sviluppo che, entro febbraio 2018, ci darà un prodotto con:

    1. migliore user experience, in particolare su mobile;
    2. la possibilità per le aziende di attivare, su utenze selezionate, il tool Engage che collega gli utenti di MAAM e i loro manager;
    3. un output individuale di “fine percorso” ancora più ricco e dettagliato, generato in automatico dal sistema.
     

    Entro la primavera 2018 è inoltre previsto:

    1. il rilascio della nuova versione in lingua inglese;
    2. l’integrazione di tecnologie per migliorare l’analisi dati tramite dashboard tecnologica e l’automatizzazione della gestione clienti tramite interfaccia digitale.
     
     

    MERCATO E TARGET

    Data la sua capacità di rispondere simultaneamente a due bisogni diversi, MAAM ha due interlocutori possibili nelle aziende: i responsabili della formazione e i referenti del welfare aziendale.

    Maam

    La formazione: in Italia registriamo ogni anno 1 milione di neo-genitori o genitori: l’occupazione maschile supera il 70%, l’occupazione femminile è al 47%. Secondo l’Istat, ogni anno le aziende investono 1 miliardo di euro in formazione delle competenze soft: proprio quelle che vengono allenate con il percorso MAAM (dato 2015). Nel 2015 il 60,2% delle imprese attive in Italia con almeno 20 addetti ha svolto attività di formazione professionale (90% nelle imprese sopra i 250 addetti), di cui formazione a distanza nel 20,5%.

    Le 12 competenze che MAAM allena sono le stesse competenze chiave indicate dal World Economic Forum come indispensabili nel mondo del lavoro.

    Maam

    Il welfare: dal Welfare index 2017 emerge che dal 2016 al 2017 le PMI che hanno fatto ricorso ai benefit sono salite dal 9,8% al 18,3%. Le imprese che investono sul welfare (incluso le PMI) sono il 70% (circa 3 milioni e mezzo); di queste, il 32,8% investe in servizi per conciliazione vita-lavoro, sostegno ai genitori, pari opportunità. Di queste, circa 17 mila sono in target MAAM (sopra i 20 addetti).

     

    Nell’ambito del budget aziendale dedicato al welfare, MAAM gode dei benefici fiscali sotto forma di sgravi sui contributi da pagare all’Inps. Dal 2017, le attività che godono di tali benefici comprendono infatti esplicitamente “percorsi formativi e-learning, coaching per favorire il rientro dal congedo di maternità”.

    CUSTOMER E TRACTION

    In soli 2 anni MAAM ha raggiunto 30 aziende del calibro di Coca Cola, ENI, UniCredit, P&G, Enel, Unilever, Accenture e Poste Italiane, con crescita del fatturato del 70% dal 2016 al 2017 e un tasso di rinnovo dell’80%.
    Tra i clienti attuali, l’ampia varietà in termini sia di settore che di dimensioni rivela che MAAM risponde in modo efficace e trasversale a un bisogno molto diffuso.

    Maam

    I principali dati emersi dai casi aziendali in corso sono:

    • il 95% delle partecipanti al percorso raccomanderebbe MAAM ad altre mamme;
    • il 95% raccomanderebbe alla propria azienda di proseguire nel programma;
    • il rating sui contenuti è positivo per il 90%;
    • il 54% delle partecipanti in congedo dichiara di rientrare in ufficio con più motivazione dopo aver fatto MAAM;
    • l’86% delle partecipanti dichiara, grazie al percorso MAAM, di avere più energie e risorse;
    • il tasso di iscrizione al percorso (partecipazione su base volontaria) è il 70%;
    • 2,76 registrazioni al giorno (dato medio tra le aziende clienti);
    • le competenze relazionali, organizzative e dell’innovazione migliorano dal 5% al 35%.
     

    Maam

    MAAM ha un altissimo potenziale di espansione internazionale: abbiamo ricevuto richieste di aprire mercati in Brasile, Romania, UK, Spagna e Giappone. Già due delle nostre aziende clienti hanno esteso il programma ad altri Paesi: Enel in India, Sud Africa e Sud America; Eni nel Sud Est Asiatico, e il metodo risulta essere efficace in tutti i Paesi.

    Maam

    SALES E MARKETING STRATEGY

    Nei primi tre anni di attività (2016-2018), la vendita diretta ci sta consentendo di raffinare il modello di business, migliorare gli strumenti di marketing e indirizzare in parte anche lo sviluppo del prodotto, potendo contare sul feedback diretto delle aziende prospect.

    È questo un livello di contatto col mercato che non vogliamo perdere nemmeno nelle fasi di crescita: intendiamo quindi mantenere l’approccio di vendita diretta verso i clienti XL (+15.000 dipendenti).

    Maam obiettivi di marketing e comunicazione

    Per quanto riguarda il resto del mercato, diversificheremo i canali di vendita attraverso:

    • partnership con organizzazioni di secondo livello (i.e. associazioni di imprese);  
    • accordi con aziende che vendono altri prodotti e servizi al nostro stesso target (HR development e consulenza organizzativa);
    • fino ad arrivare a un modello di vendita diretta online on demand per professionisti e microimprese.
     

    Abbiamo poi avviato nel corso di questi anni attività di partnership con interlocutori accademici per rafforzare ulteriormente la diffusione della conoscenza e l’accreditamento scientifico del programma.

    Maam obiettivi di marketing e comunicazione

    BUSINESS MODEL

    Il costo di iscrizione annuale varia da ~2.000 euro per aziende con 20 dipendenti a >50.000 euro per aziende con più di 15.000 dipendenti (S, M, L, XL). Solo il primo anno è prevista una fee di setup, che varia a seconda della dimensione aziendale.

    Maam business model

    È possibile arricchire l’esperienza MAAM e aumentarne l’efficacia in termini di misurazione dei risultati coinvolgendo anche i manager dei/delle partecipanti:

    1. con il tool digitale Engage;
    2. organizzando workshop ed eventi di lancio per tutta l’azienda.
     

    L’iscrizione a MAAM da parte dell’azienda è annuale e dà accesso illimitato al programma a: mamme in gravidanza, papà di bambini da 0-3 anni, mamme di bambini da 0-3 anni.

    Questa segmentazione del target dà una popolazione aziendale di interesse di almeno il 10% della popolazione totale.

    COMPETITOR

    L’ultima ricerca di mercato effettuata in estate 2017 ha confermato l’assenza di competitor diretti per MAAM: nessun attore sul mercato in Italia oggi propone prodotti e/o servizi che rispondano perfettamente al posizionamento di MAAM.

    Maam posizionamento

    Definiamo invece nostri “coo-petitor” le organizzazioni con cui è possibile sviluppare sinergie, inserendo MAAM nella loro offerta. Per esempio aziende che vendono:

    • Processi e strumenti di gestione del congedo di maternità: società con un’offerta in ambito welfare e conciliazione;
    • Supporti e progetti in ambito welfare e diversity: società che offrono percorsi per neomamme, prevalentemente su work-life balance oppure di coaching: i.e. Asterys con il Life Coach Lab; società che propongono progetti sulla diversity, come Wise Growth;
    • E-learning: società che propongono una library di contenuti di e-learning: i.e. Skilla.
     

    USO DEI FONDI

    Il capitale raccolto sarà destinato principalmente a:

    • Rafforzamento del team: oggi composto di 4 persone giovani e di talento, il team deve essere consolidato e ampliato, in particolare nell’area delle vendite, delle partnership e del marketing.
    • Marketing e Comunicazione: l’entrata di risorse finanziarie ci consentirà di capitalizzare la reputazione e l’esperienza guadagnate in questi 24 mesi, diventando un punto di riferimento per il mercato HR aziendale, soprattutto grazie a un uso attento dei risultati raggiunti, dei testimonial, delle case history e dei dati di utilizzo.
    • Tecnologia: l’investimento IT ci consentirà di difendere l’unicità della soluzione MAAM, sia in termini di user experience – con ulteriori miglioramenti – che di raccolta e utilizzo dei dati prodotti, che a livello di espansione internazionale.
     

    Maam uso dei fondi

    Raccolta 100K

    100K

    Raccolta 600K

    600K
     

    PROIEZIONI FINANZIARIE

     

    Raccolta 100K

    La proiezione finanziaria è da considerarsi con un raccolta complessiva di 750K così strutturata: 150K business angel + 500K VC + 100K equity crowdfunding.

     
     

    Raccolta 600K

    La proiezione finanziaria è da considerarsi con un raccolta complessiva di 1.250K così strutturata: 150K business angel + 500K VC + 600K equity crowdfunding.

     

    RICOMPENSE PER GLI INVESTITORI

     

    Sono previsti degli sconti dedicati sul programma MAAM (individuale o aziendale) per coloro che parteciperanno alla campagna di crowdfunding.
    Per investimenti pari o superiori a 500 euro (quote di categoria C):

     

    • sconto del 75% sull'acquisto del programma Maam individuale
    • sconto del 25% sull'acquisto del programma Maam corporate

     

    Per investimenti pari o superiori a 50.000 euro (quote di categoria B):
    • sconto del 75% sull'acquisto del programma Maam individuale
    • sconto del 50% sull'acquisto del programma Maam corporate

     

    Maam ricompense per gli investitori

    TEAM

    Riccarda Zezza
    CEO & Co-founder
    Raffaele Giaquinto
    COO
    Francesca Sacchi
    Sales
    Elisa Vimercati
    Research & Development
    Aureliano Gherbini
    Operations & Research
    Stefania Cetoli
    Amministrazione
  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati

    Per accedere alle info finanziare registrati e accedi

    Registrati o Fai login

  • Questa sezione è riservata agli utenti registrati

    Per accedere alla sezione commenti registrati e accedi

    Registrati o Fai login

  • Non ci sono update!

  • INVESTITORI

    30/01/2018 30/03/2018

    CAMPAGNA CHIUSA


    Chiara L.

    500,00 €
    30/03/2018

    INVESTITORE

    525,00 €
    30/03/2018

    Alex V.

    10.000,00 €
    30/03/2018

    Giulia P.

    500,00 €
    29/03/2018

    Francesca P.

    600,00 €
    29/03/2018

    Valeria L.

    500,00 €
    29/03/2018

    Barbara M.

    1.500,00 €
    29/03/2018

    PAOLA G.

    500,00 €
    29/03/2018

    Marco S.

    5.000,00 €
    29/03/2018

    INVESTITORE

    2.000,00 €
    29/03/2018

    Fabio S.

    500,00 €
    28/03/2018

    Marco Rean O.

    20.000,00 €
    28/03/2018

    Eleonora V.

    3.000,00 €
    28/03/2018

    INVESTITORE

    500,00 €
    28/03/2018

    Fausta Maria P.

    17.000,00 €
    28/03/2018

    Silvia Z.

    500,00 €
    28/03/2018

    Marco P.

    500,00 €
    28/03/2018

    Iliana T.

    7.500,00 €
    27/03/2018

    THE MIR HOLDING TRUST

    5.000,00 €
    27/03/2018

    MICHELE F.

    2.000,00 €
    26/03/2018

    fabrizio n.

    500,00 €
    26/03/2018
Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'offerente è l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento, anche indiretto, mediante OICR o società che investono prevalentemente in strumenti finanziari emessi da startup innovative e PMI innovative è illiquido e connotato da un rischio molto alto.
Utilizziamo i cookie per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookie di parti terze. Per saperne di più consulta le nostre Privacy Policy e Cookie Policy, dove potrai anche modificare le tue preferenze di utilizzo dei cookie. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
OK